Guida alla pulizia del divano in tessuto

La pulizia del divano in tessuto è un’attività che non può essere fatta superficialmente, ma richiede attenzione e cura sia nel quotidiano, sia nelle pulizie più profonde.

Ma quali sono gli step principali che è bene seguire per mantenere un divano pulito e integro?

In questo articolo vedremo assieme alcuni consigli utili per attivare una corretta ed efficace pulizia del vostro divano in tessuto.

Aspirazione, 1° regola della pulizia del divano in tessuto

Il primo passo da seguire per applicare una corretta pulizia del divano in tessuto è aspirarlo regolarmente con un’aspirapolvere.

Questa procedura è il vero segreto per mantenere un rivestimento perfetto ben oltre le nostre aspettative.

Passando regolarmente l’aspirapolvere sopra il tessuto con un’intensità minima, sarai in grado di togliere facilmente polvere, capelli e briciole che a lungo andare possono deteriorare le maglie e la qualità del rivestimento stesso.

Se il divano non è sfoderabile, l’aspirazione è una procedura assolutamente indispensabile, a cui puoi integrare:

  • L’utilizzo di pulitori a vapore;
  • Il passaggio con una spugna ben strizzata di detergente neutro, come il sapone di Marsiglia (in particolare su divani in tessuto microfibra).

Ovviamente la pulizia del divano in tessuto non riguarda solo il rivestimento, ma anche i cuscini a cui puoi applicare sia la semplice aspirazione, sia il lavaggio con il pulitore a vapore.

I nostri divani sono realizzati con tessuti facili da pulire e con particolari trattamenti come il Fast Clean, che consente una pulizia rapida delle macchie, mantenendo inalterata la qualità del rivestimento (scopri come SAMAC, l’azienda a cui ci affidiamo per i tessuti dei nostri divani, applica questo speciale trattamento.)

Smacchiare le macchie più profonde, 2° regola della pulizia del divano in tessuto

Un’altra regola fondamentale per avere un divano pulito e perfetto nel tempo è smacchiare subito le macchie, sia quelle superficiali, sia quelle più profonde.

Non procedere subito alla pulizia di segni, gocce e sporco può compromettere la qualità del tessuto: a lungo andare, una macchia diventerà sempre più difficile da togliere, intaccando il rivestimento e rendendolo più fragile e poco elastico.

Smacchiare è quindi una fase della pulizia del divano in tessuto necessaria e da fare con una certa regolarità, specialmente se in famiglia ci sono bambini e animali domestici (leggi il nostro articolo dedicato ai divani pet friendly).

Come abbiamo detto in precedenza, può essere attivata attraverso l’utilizzo di pulitori a vapore che consentono di sciogliere la macchia, oppure applicando sulla superficie, con una spugna, un po’ di bicarbonato o di sapone di Marsiglia (da sciacquare con acqua).

Un ulteriore “rimedio” è quello di scegliere rivestimenti speciali che, attraverso particolari trattamenti, permettono di pulire rapidamente le macchie senza utilizzare detergenti chimici che possono ridurne la qualità.

In Divani & Sogno Sofà proponiamo divani su misura in tessuto realizzati con l’innovativo trattamento Anti Stain, che resiste alle macchie e ai liquidi permettendo una rapida pulizia del rivestimento.

Rock, Gobi e Shore sono alcuni dei tessuti con cui realizziamo i nostri modelli di punta Cocoon, Kaiser, Sossia, Marianne, Vivo, Fiorello, Isabel, Londres, Taos, Icaro, Hera, Francesca, tutti divani su misura e personalizzabili in ogni loro aspetto.

lavare il rivestimento con attenzione e cura, 3°regola della pulizia del divano in tessuto

La pulizia completa del rivestimento è la fase finale, che può essere fatta mensilmente; il nostro consiglio è quello di aspirare e smacchiare ogni settimana, in modo da mantenere integra la qualità del tessuto.

In base alla sfoderabilità o meno del divano, questa procedura vede due tipologie diverse di lavaggio: una attivabile con l’utilizzo della lavatrice e l’altra applicabile con il pulitore a vapore e sapone di Marsiglia.

Lavare il rivestimento del divano significa prima di tutto leggere attentamente le istruzioni riportate sull’etichetta del tessuto, che ci permette di capire come possiamo pulirlo e con quali strumenti.

Un rivestimento sfoderabile può essere lavato in lavatrice con acqua fredda, sapone neutro e una centrifuga abbastanza delicata e steso all’aria aperta in verticale, ma non a contatto diretto con il sole per evitare lo scolorimento del tessuto.

Invece nel caso di divani non sfoderabili, l’etichetta sarà la nostra guida che ci dispenserà indicazioni utili per il suo lavaggio, come “pulizia a secco” o “solo con prodotti a base d’acqua”.

È possibile, sempre se il tessuto lo consente, di applicare un lavaggio con il pulitore a vapore che permette un trattamento non invasivo, ma efficace.

Come puoi vedere con questi piccoli consigli potrai applicare una corretta pulizia del divano in tessuto ed esaltare al meglio la sua qualità e bellezza.

Grazie alla nostra esperienza pluriennale nel mercato dell’arredamento da salotti per divani e sofà, siamo in grado di realizzare un divano su misura e personalizzato, con tessuti innovativi e facili da pulire.

Con una consulenza dedicata cerchiamo di individuare il rivestimento più adatto per le tue esigenze e ti offriamo un prodotto Made in Italy di altissima qualità e di eccellenza, garantito nel tempo.

Se vuoi saperne di più su gli speciali rivestimenti che utilizziamo per i nostri divani su misura, contattaci! Saremo felici di aiutarti a realizzare il tuo comodo e soffice sogno.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su i tuoi social!

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.